Pale di San Martino: Monte Agner

Sabato 4 settembre 2021
Domenica 5 settembre 2021 

Tipo attività: Alpinistico
Sezione di Venezia
Responsabile: Alvise Feiffer-Daniele Querin



Programma



Dal rifugio proseguire oltre la stalla e la malga Losch per il sentiero che sale ripido il colle alle spalle della malga (indicazioni via ferrata). Proseguire su tale sentiero per circa 10 min fino ad un bivio: sulla sinistra il sentiero per la Via Ferrata STELLA ALPINA e la Via del CANALONE, sulla destra la Via NORMALE indicazioni per il Sentiero Miniussi).

Al bivio svoltare a destra: il sentiero traversa sempre a quota inferiore alle visibili tracce che vanno alla ferrata o al canalone, fino ad abbandonare il sentiero Miniussi sulla sinistra ed iniziare a risalire lo spallone che prima ci si era lasciati a sinistra. Il sentiero sale costantemente e ripidamente su fondo instabile e roccioso fino ad incontrare il bivio con la via che sale dal canalone. Proseguire poi verso la forcella fino al bivacco.

Fino a qui circa 3 h.

DAL BIVACCO BIASIN ALLA CIMA
Salita alla cima dal bivacco Biasin: da dietro il bivacco iniziano subito delle funi metalliche che fanno salire e traversare verso sinistra. Si susseguono in rapida successione tre o quattro tratti sempre molto esposti (di cui uno in discesa). Al termine dell’ultimo tratto le funi finiscono all´interno di un piccolo canalino; sulla sinistra si notano due rampe rocciose inclinare: la superiore molto ampia e ripida, l´inferiore più stretta e meno ripida, si deve uscire dal canalino (5 m) e proseguire per pochi metri sulla rampa inferiore per poi svoltare a destra e con uno stretto zig-zag su roccette (I+) portarsi sulla rampa superiore. Attenzione con scarsa visibilità a non farsi tentare dalla rampa inferiore perchè precipita nel vuoto compreso tra parete N dell´Agner e la Torre Armena. Risalire la rampa superiore e molto ampia per circa 20 m di dislivello. Usciti dalla rampa si prende sulla destra seguendo un bollo rosso ma ci si trova di fronte ad una fenditura larga circa 80 cm e profonda diverse decine di metri. Salire tenendosi alla destra della fenditura su uno stretto cornicione (molto esposto), proseguire per pochi metri fino a trovare un punto comodo per passare dall´altro lato con un passo deciso. Sempre senza scorgere bolli o segni si deve risalire la paretina di circa 15 m a cui si è addossati (salendo a sinistra della fenditura) con passaggi di II. Usciti dalla paretina si intravedono di nuovo segni e ometti e una fune metallica. Si risale per tracce e roccette fino ad incontrare un tratto di fune metallica che permette di guadagnare la cresta che porta alla cima. Usciti dal tratto attrezzato si risale ancora per tracce (bolli e ometti ben visibili) e passaggi I+ fino a raggiungere la vetta del monte Agner con una targa di legno. Dal bivacco alla cima circa 45 min.
 

 
Questo sito utilizza i cookies: per continuare a navigare sul sito è necessario accettarne l'utilizzo. Per ulteriori info leggi qui.
This site uses cookies: to keep on browsing you must accept them. For more info click here (italian only).