Sezione di Vicenza



TURISMO E ESCURSIONISMO - NAPOLI E VESUVIO
dal 24/5/2018 al 27/5/2018



Da giovedì 24 a Domenica 27 maggio     NAPOLI E VESUVIO 2018  Turisti e escursionisti



L’imponente mole del Vesuvio intravisto nella gita a Salerno e Costiera Amalfitana

e la sua magnetica presenza ci attira inevitabilmente a Napoli. Città controversa

e complicata vi convivono splendori e miserie, luce e misteri, caos ed eleganza,

cultura e scugnizzi.

Difficile proporre una sintesi delle sue bellezze in pochi giorni, difficile riassumere

il lungo elenco di monumenti, chiese e luoghi di interesse di Napoli. Si potrebbe

partire da Piazza del Plebiscito con il Palazzo Reale e dai vicini Teatro San Carlo e

Gallerio Umberto. Poco distante, nel centro storico Unesco più grande del mondo,

c’è Piazza del Gesù, Spaccanapoli e San Gregorio Armeno, la via dei Presepi. Ma

Napoli ha anche uno straordinario sentimento religioso sospeso tra sacro e profano:

luoghi emblematici di questo confine sono Cappella San Severo, il Cimitero

delle Fontanelle, il Tesoro di San Gennaro e la Chiesa del Purgatorio. Rientra in

questo aspetto di Napoli anche la parte più nascosta della città, l’altra Napoli,

quella Sotterranea e quella del Tunnel Borbonico. Meta imprescindibile invece per

i nostri escursionisti il Vesuvio, tipico esempio di vulcano a recinto costituito da un

cono esterno tronco, Monte Somma, con cinta craterica in gran parte demolita

entro la quale si trova un cono più piccolo rappresentato dal Vesuvio, separati a

un avvallamento denominato Valle del Gigante, parte dell’antica caldera, dove in

seguito, presumibilmente durante l’eruzione del 79 d.C., si formò il Gran Cono

o Vesuvio. Il Parco nazionale del Vesuvio ha realizzato “La Sentieristica del Parco

nazionale del Vesuvio” costituita da 9 sentieri per una lunghezza complessiva

di 54 km di camminamento. Gli interventi hanno riguardato la mitigazione del

rischio sui tracciati e l’allestimento degli stessi attraverso una segnaletica specifica

per ciascun sentiero e una cartellonistica riportante le descrizioni delle principali

emergenze naturalistiche, geologiche e storiche. Interessante sia per i turisti che

per gli escursionisti, Cuma la più antica colonia greca d’Occidente. Intimamente

collegato ad essa è il mito della Sibilla Cumana, l’antro dove Enea si reca a interrogare

l’oracolo della Sibilla cumana.

APERTURA ISCRIZIONI DAL 15 GENNAIO E NECESSARIA ISCRIZIONE

A GIOVANE MONTAGNA

CAPOGITA: Patrizia Toniolo tel. 339 4278806

 IN PULLMAN    

 Necessaria caparra.